Registro Produttiva


SIdEM – Società Italiana di Emaferesi e Manipolazione Cellulare
SIMTI – Società Italiana di Medicina Trasfusionale e Immunoematologia

Registro Nazionale Aferesi Produttiva – 2009

Attenzione: La deadline per la raccolta dei dati è stata posticipata al 31 maggio 2010

Caro collega,

SIdEM e SIMTI hanno deciso da quest’anno di collaborare alla realizzazione del REGISTRO NAZIONALE AFERESI PRODUTTIVA.

La raccolta dati avverrà ONLINE compilando un questionario presente sul sito Internet della SIdEM, al quale si verrà indirizzati anche da un link presente sul sito SIMTI

La deadline per la raccolta dati 2009 è fissata al 31 maggio 2010.

I coordinatori nazionali del registro sono:
– per la SIdEM il dott. Carlo Malantrucco (fax 06.39727515 – cell 335.5705085)
– per la SIMTI il dott. Francesco Picardi ( fax 0721.362376 – tel 0721.362374)

Il Registro nasce come evoluzione delle due precedenti iniziative SIdEM (2006 e 2008) con l’intento di acquisire informazioni sulle procedure di aferesi produttiva (monocomponente e multicomponente), ad esclusione della raccolta di cellule staminali periferiche e di leucociti, e sull’uso dei separatori cellulari utilizzati per le predette procedure, escludendo quindi quelli impiegati soltanto per le terapeutiche.

Questa elaborazione consentirà di ricavare tre categorie di indici di valutazione:

1 – indici di donazione

  • numero di aferesi produttive/1.000 abitanti/anno
  • numero di plasmaferesi/1.000 abitanti/anno

2 – indici di risorse

  • numero di separatori cellulari/1.000.000 abitanti

3 – indici di produttività

  • numero di aferesi produttive/separatore/anno
  • numero di plasmaferesi/separatore/anno

La distribuzione di questi indici consentirà di aggiornare la “fotografia” dello stato dell’aferesi produttiva in Italia a livello provinciale, regionale, di macro-area (Nord, Centro, Sud) e nazionale.

Auspichiamo che la sinergia voluta dalle due società scientifiche consenta quest’anno di avere una più capillare diffusione dell’iniziativa con una maggiore partecipazione delle strutture trasfusionali italiane.
Come potrai notare il numero di dati richiesti è ridotto al minimo ed il tempo necessario alla compilazione del modulo online non supera i dieci minuti.

I risultati saranno resi noti nel corso del prossimo Corso Nazionale di Aggiornamento SIdEM di Roma e pubblicati sui siti delle due società.

Nel ringraziarti anticipatamente per la collaborazione, ti salutiamo cordialmente.

Dott. Carlo Malantrucco
Coordinatore SIdEM Registro Nazionale Aferesi Produttiva

Dott. Francesco Picardi
Coordinatore SIMTI Registro Nazionale Aferesi Produttiva

ISTRUZIONI PER L’INVIO DEI DATI ON LINE

Allo scopo di semplificare le procedure di invio dei dati al Registro è stata attivata la raccolta dei dati on-line. Tramite l’utilizzo della pagina WEB presente su questo sito è possibile inviare direttamente i dati per la raccolta in modo semplice e rapido.

CODICE DI IDENTIFICAZIONE

Prima di procedere all’invio dei dati relativi al Registro è necessario richiedere un codice di identificazione per ogni singolo Centro. Questo codice dovrà essere conservato con cura poiché in seguito andrà utilizzato anche per tutte le comunicazioni relative alla raccolta e farà fede ai fini della validazione e dell’attribuzione dei dati trasmessi.
Quindi prima di inviare i dati mediante la scheda on-line è necessario richiedere il codice attraverso il modulo on line compilando tutti i campi richiesti con esattezza.
Ricordiamo che ad ogni Servizio sarà fornito un solo codice tramite l’indirizzo email che fornirete all’atto della richiesta. Per questo motivo vi chiediamo di verificare l’esattezza della email prima di procedere all’invio dei dati tramite il bottone presente in fondo alla scheda.

SCHEDA RACCOLTA DATI

Vi consigliamo di annotare il codice ottenuto via email e di tenere a portata di mano i dati richiesti. Potete raggiungere la pagina che contiene la scheda on-line per la raccolta dati del Registro cliccando sulla relativa icona nella colonna a sinistra. Tramite colonna a sinistra è possibile scaricare una scheda in formato PDF da stampare e da utilizzare solo per trascrivere i dati prima dell’invio on-line.

Commenti chiusi